Possiamo prepararci all’ascolto di un brano di Beethoven dopo aver consultato degli importanti scritti di analisi critica, oppure possiamo ascoltarlo facendoci trasportare dalle emozioni, dalle impressioni e da eventuali immagini evocate o ancora osservando altri aspetti come per esempio l’abilità esecutiva dei musicisti o la bravura del direttore… ma possiamo anche accostarci a esso semplicemente e solo ascoltando il nostro corpo: le esperienze sensoriali che introdurranno l’incontro ci faranno entrare da una porta per noi insolita e ci porteranno a sentire che proprio dal reagire del corpo nascono le emozioni e quindi le interpretazioni razionali con i relativi significati dell’opera ascoltata, significati già riconosciuti dalla critica musicale.


Con: Anna Vallotto;
Data: domenica 14 aprile 2019 – dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00;
Costo: 60€ + 10€ di quota associativa.


Anna Vallotto: dopo la maturità classica si diploma in pianoforte nel 1983 e successivamente in Didattica della Musica, presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto. Si forma presso la Libera Università di Artiterapie e nel 2003 si laurea presso la L.U.M.E.N.A di Pescara come Musicoterapeuta e Consulente, con specializzazione in Naturopatia, ottenendo il massimo dei voti e la lode grazie a una tesi sperimentale sull’acufene. Completa la formazione personale e pedagogica presso il Centro di Funzionalità Vocale Voce Mea. Ha collaborato con la Scuola di Counseling Artistico di Bassano del Grappa e con diverse scuole statali, istituti privati e associazioni. Propone percorsi di funzionalità vocale, per approfondire la relazione con la propria voce in un percorso di autoconoscenza ed evoluzione personale.

 

IL CORPO ASCOLTA BEETHOVEN. Seminario sull’ascolto, la musica e il corpo (14 aprile 2019)